lunedì 22 marzo 2010

Berlusconi perderà le regionali, ecco perchè...

Non è mai stato facile, per un governo in carica, vincere le elezioni intermedie; che siano regionali, europee o quant'altro... Credo però che ci sia di più da dire, per poter chiarire il prossimo tracollo politico del PDL; un tracollo dovuto innanzitutto non ad una vittoria della parte avversa, il PD, quanto ad una facile e prevedibile astensione dal voto di milioni di concittadini. I popoli, oggi, non quelli di cinquant'anni fa, non sono quelli della guerra fredda o delle ideologie; oggi, i popoli hanno in parte una consapevolezza maggiore, ma anche altro... Il benessere diffuso, ha sviluppato nuovi bisogni, i limiti che ci siamo dati in questa strana nostra società, uniti a questi nuovi bisogni, creano oggi un mix di aspettative ideali che NESSUNISSIMA idea politica, partito o uomo, possono oggi agavolare, assecondare, attuare. Insomma, chi può cambiare il mondo, oggi ?!? La risposta, l'ennesima risposta che oggi subdoriamo è NESSUNO. Così, almeno io, leggo quello che succede a Obamba, che nonostante la nuova riforma messa in campo, perde consensi ogni giorno; il divario tra leggittime aspirazioni dei popoli, e realtà, è sempre più ampio. Il popolo americano aveva sognato, con Obama, una nuova evoluzione, una nuova società, chissà cosa; ma di certo l'emozione della sua elezione fu tanta, a destra, come a sinistra... In ugual modo leggo la batosta di Sarkozy alle elezioni intermedie di questi giorni. I popoli sognano GRANDI cambiamenti, alcuni popoli europei, addirittura hanno cominciato a sognare a destra; per quanto, questa parola non abbia più la valenza o il senso di un tempo... E anche qui, non è solo la crisi a spiegare il tracollo del Presidente francese, ma, e pure, proprio quel gap tremendo che ipotizzo, quello che c'è tra la legittima aspirazione degli esseri umani del terzo millennio, quella di vedere un mondo rinnovato, e la realtà tragica che viviamo di un mondo immobile e paralizzato... Poco, troppo poco, forse nulla è cambiato in questi ultimi decenni; il mondo continua a rimanere, un posto pericoloso, sempre più inquinato, violento, ingiusto, a tratti vacuo. Il benessere diffuso, non hanno fatto quel bene che si pensava... Le nostre certezze, quasi tutte, vacillano, di fronte alla tragica realtà di questa immutabilità. E ancora siamo a parlare di destra e sinistra, quando è evidente che i bisogni dei popoli sono molto più profondi e, forse, sempre più "inconsciamente" turbati dalla realtà circostante. Una realtà sulla quale il singolo nulla può. E così, vince anche in Francia il partito del non voto; un francese su due non si reca alle urne. Perchè milioni di americani e francesi, non sentono più come possibile il vero cambiamento, la vera realizzazione di una società "migliore"... E perchè votare se non per creare un mondo migliore ?! Per chi recarsi alle urne, per cosa ?!? Così, proprio quei soggetti tanto amati dalle masse, rischiano paradossalmente, di perdere oggi terreno; perchè alla prova dei fatti, non è così facile, OGGI, cambiare le cose, anzi, sembra quasi impossibile... E arriviamo qui alle nostre regionali, quelle della 6a o 7a potenza mondiale... Anche qui, Berlusconi, come Obama e Sarkosy, ha mobilitato le masse, facendole sognare, andando in un certo qual senso, a smuovere le acque di una Storia immutabile e ferma. Può piacere o meno il discorso, ma ciò non toglie che Berlusconi è un fenomeno unico nella storia d'Italia, così come Obama e Sarkosy lo sono nei rispettivi paesi... Ora, però, vediamo il paese fermo, vediamo il conflitto politico arrivare a livelli insopportabili; troviamo ipocrisia in tutte le parole, tutte le considerazioni, tutte le facce di culo che, oggi, affollano le nostre città ghigandoci dai muri, dalle palizzate provvisorie, dai palazzi, bidoni e muretti... I popoli del terzo millennio, hanno bisogno di reali e profondi cambiamenti; negli Stati Uniti e in Francia, gli elettori sono in larga parte rimasti a casa... Anche da noi, avverrà questo. Non prendo le parti di Silvio, o di chi odia Silvio; dico solo che questo avviene ed avverrà oggi. Io personalmente vedo il bene ed il male in ogni cosa; ma quel mondo novo che tutti, dentro, in qualche angoletto del cuore, si sognava, per ora, non l'abbiamo mai nemmeno intravisto. Rimangono ingiuste, inique, le nostre società; e mi fa dolore il pensiero che SOLO L'OCCIDENTE ha reali possibilità di creare vera LIBERTA', vera PACE e vera GIUSTIZIA in terra... Chi o cosa, sarà mai in grado di catturare questo inespresso, quanto nuovo, bisogno elementare delle masse ?!

Ora fermi, osservate, anche gli italiani rimarranno in maggioranza a casa; e così facendo, anche qui, in questa provincia di occidente, il popolo silenziosamente avrà per me gridato: DOV'E IL MONDO NUOVO ?!?

Questi bisogni inespressi dalle masse, hanno portato in alto uomini e partiti; in egual maniera, se gli stessi non comprenderanno tutto ciò...
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...