giovedì 24 maggio 2012

Basta ragionieri, si guardi al caso islandese...

Il buon Monti, è solo un super-ragioniere, parla bene, come un buon ragioniere che controlla i conti e studia, con ragionamenti sopraffini, le possibili soluzioni e le risposte da dare ai giornalisti che, con pazienza, lo provano ad intervistare...

Non che voglia sminuire il nostro attuale Presidente non eletto, ma semplicemente, dico che non è attraverso un uomo che fa parte dell'establishment europeo da sempre, che potremo ottenere qualcosa...
Certo, l'Europa gradisce i ragionamenti sui conti, l'Europa, gradisce e chiede i nostri sacrifici, ma è questa la via giusta per il nostro popolo ?!

Domande assurde, per persone razionali come il nostro super-ragioniere al potere, sono quelle che escono dal sondaggio Ipsos; sono le domande che escono dalle risposte degli italiani, che hanno ampiamente chiarito, che la preferenza dell'euro è tracollata...
E se l'euro è solo al 50%, nel cuore del popolo, ciò è dovuto al terrore di molti di quanto potrebbe succedere ritornando alla lira....
Togliendo questo magone, questo pensiero per chi ha mutui, debiti o anche solo paura di uscire da questa europa, arriveremmo al 100% di avversione, non solo all'euro, ma a tutto il sistema economico e politico che stiamo subendo in questo continente antico, e vecchio...

Stasera, su La7, il buon Monti ha certificato la fine della sovranità greca, e molto altro ancora; la sua permanenza al governo, certifica il downgrade morale e politico del nostro paese...

In Islanda, si va delineando una rivoluzione silenziosa, con la quale il popolo si stà riappropriando dei propri diritti.
Per la prima volta, dal principio di questa crisi, viene sconfitta l'offensiva degli interessi economici di alcuni gruppi e paesi, e le pressioni dell'intero sistema finanziario internazionale.
L'Islanda, con un processo di DEMOCRAZIA diretta e partecipata, si è riappropriata del proprio destino, nazionalizzando le banche e avviando un processo di cambiamento che ha portato a stilare una nuova costituzione.

I piani proposti dal FMI, sono stati rifiutati con un referendum; ora, l'Islanda è il primo paese libero, o quantomeno si è incamminata per prima verso la libertà...

Per chi non ce la fa, con i mutui e l'inflazione, il governo stà intervenendo.
In Islanda, è stato ribadito il primato della vera politica, che è poi quella attività, con la quale i cittadini, traducono le idee in azioni concrete.

In Europa, ora, non ci sono idee, se non le solite e non ci sono azioni, che non siano le solite...

Apriamo gli occhi, siamo in guerra e dobbiamo trasformarci, credere e partecipare al CAMBIAMENTO !!!
BASTA A METTER LE TOPPE E LE TASSE, LA CRISI L'HANNO INVENTATA E CREATA LORO PER RENDERCI SCHIAVI A TUTTI !!!

E IL CAMBIAMENTO NECESSARIO NON LO FANNO I RAGIONIERI !!!
BASTA BASTA BASTA
QUESTO SISTEMA E' FINITO, FINITO, FINITO !!!



PS - In Islanda, i responsabili, saranno processati, non tutti, ma i maggiori...

Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...