martedì 9 ottobre 2012

Berlusconi si ritira, inizino le danze !!! Alfano e i "moderati"...

E Berlusconi, infine, ha rinunciato a scendere di nuovo in campo, evitando, a tutti noi, di rivedere le consuete barricate, pro e contro, forse...

E pensare che, qualcuno, nei giorni scorsi, mi aveva detto: la vera scelta rivoluzionaria, ora sarebbe votare proprio lui... Beh, sentita questa, le ho sentite tutte, o quasi.

Orbene, iniziano i balletti, dei vari partiti che, pur non sapendo con quale sarà il sistema elettorale si andrà, hanno iniziato i riti di corteggiamento intorno a Casini, Vendola e Di Pietro.

E questi riti, e queste danze, si fanno sempre più audaci e ravvicinate, tipo questa sotto, del segretario Alfano...



Beh, non danzano davvero, questi maghi della favella, perchè in questo paese, oramai, siamo solo noi, a danzare da mattina a sera, pur di sbarcare il lunario...
E sullo sfondo di queste nuove, o forse vecchie, danze, nei TG serali, ci si racconta ogni sera di un paese sempre più corrotto, sempre più fiaccato dalle tasse, dal calo dei consumi, dalla depressione economica, morale e sociale...
I giovani, la crisi, furto a destra e a manca, sempre e solo le solite questioni, sempre i soliti temi, con la ciliegina finale, che ci mettono sempre i signori politici; come il nostro vecchio Presidente della Repubblica, che si appella alle ENERGIE ancora presenti...
Le energie; e che sarebbero, codeste energie ?!? Qua servono SOLDI, altro che chiacchiere...

Eppure, le danze riprendono, perchè ognuno pensa al futuro proprio, politici in testa...

La preoccupazione, oggi, è quella di ricreare un blocco "moderato", di qua, "riformista", di là...
Come se queste PAROLE, avessero ancora un senso, in un paese dove la cronaca ci racconta, minuto per minuto, l'entità dei furti SCOPERTI, la vetta imperiosa, luccicante ed indistruttibile, di un iceberg di merda, che parte dai vertici danzanti, per arrivare fino all'ultimo dei comuni...

Le danze riprendono, nel totale disinteresse del popolo, preso solo dalla angosciante, perentoria e quotidiana domanda: ma io, ce la farò ?!

Ditemi voi, perchè in un contesto simile, cristiani, genti di sinistra o destra, dovrebbero mai interessarsi, o anche orientarsi, verso i "moderati" ?!

Che vuol dire, oggi, moderati ?!
Mentre questi eseguono le loro danze, i loro virtuosismi vocali e sonori, i loro riti di accoppiamento, noi, il popolo, ci dovremmo interrogare su quanto ancora moderati vogliamo essere, laddove, per moderati, non si può ravvisare altro che muta rassegnazione a questo disastro Storico cui hanno sottoposto il paese...

Moderati e riformisti, cambiate la musica, che questa non suona più.

Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...