mercoledì 10 ottobre 2012

Crisi: in calo la vendita di libri (-8,7%)...

E la crisi, colpisce anche le vendite di libri, era prevedibile...

"Non è più tempo di parole per il mondo del libro. Ci servono i fatti".
E' questa la dura richiesta del Presidente dell'Associazione Italiana Editori (AIE), Marco Polillo, che con veemenza commenta il calo di vendite, dalla 64ma edizione della Buchmesse, il più importante appuntamento per lo scambio dei diritti del settore editoriale librario, in programma da oggi e fino al 14/10, a Francoforte.

La crisi dei consumi, che già aveva colpito il mercato del libro in Italia lo scorso anno (-3,7%), ha registrato nei primi nove mesi del 2012 un ulteriore calo del volume d'affari pari al -8,7 %....
In calo anche la lettura, per la prima volta dal 2007, oggi sono 25,9 milioni gli italiani che leggono almeno un libro, quasi 800.000 in meno rispetto al 2010...
Lievi segni positivi, arrivano dal mercato ebook.

Ma questi dati, estratti dal Rapporto sull'editoria in Italia, edito dall'Ufficio studi AIE, e oggi presentati a Francoforte, non sono certo un segnale rassicurante...

Mi piace pensare, che i libri, non siano un lusso, ma addirittura un bene rifugio; ma questa mia considerazione, riguarda più l'anima, che non il sempre più magro portafoglio dei cittadini italiani.
I segnali, per questo comparto, sono tutti in rosso...


Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...