venerdì 12 ottobre 2012

Il Nobel alla unione europea. Incentivo o follia ?!

La notizia, poche ore fa, anticipata dalla tv nazionale norvegese, è stata confermata !
L'Unione Europea ha vinto il Nobel per la pace 2012, per il suo ruolo nell'unire il continente.

Lo ha annunciato il comitato norvegese che ha assegnato il premio, considerandolo una spinta morale per risolvere la crisi del debito che strozza molti paesi dell'unione.


Il comitato ha lodato l'Ue per la ricostruzione dopo la Seconda guerra mondiale e per il suo ruolo nel diffondere la stabilità nei paesi ex-comunisti dopo la caduta del muro di Berlino nel 1989.
La decisione, dei cinque membri della commissione, guidati dal segretario generale del Consiglio d'Europa Thorbjoern Jagland, è stata unanime.
Il presidente del parlamento europeo Martin Schulz, ha detto via Twitter di essere "profondamente toccato e onorato dal fatto che l'Ue abbia vinto il Nobel".
"La riconciliazione è rappresentata dall'Ue. Può servire da ispirazione. L'Ue è un progetto unico che sostituisce la guerra con la pace, l'odio con la solidarietà".
Ora, da bravo blogger, faccio com'è di moda oggi, I COMPITI A CASA, e commento questa notizia che, a mio dire, è una offesa a milioni di cittadini europei, soprattutto a noi mediterranei.
Questo premio Nobel, ricorda molto quello che fu assegnato al Presidente Obama; un premio insomma, non a quanto si è fatto, a quanto realizzato, ma, un premio per quello che si SPERA uno realizzi, magari anche presto... 
Solo in questa ottica, possiamo leggere questa assegnazione, perchè vedete, non c'è altra maniera di comprenderla, questa notizia.
Argomento passo passo, i commenti di questi altri euro-geni, che si aggiungono agli altri NON eletti, che governano il continente, e i nostri, sempre più poveri, destini.
"La spinta morale a risolvere la crisi del debito che strozza molti paesi", cozza profondamente con la amoralita di innumerevoli DIRETTIVE europee che, in questi anni, hanno tentato di rendere uniforme, quello che uniforme, per sua natura, NON può essere
Di fatto, la unione europea, HA ALIMENTATO questi debiti, poichè i costi economici e sociali di queste direttive, e di molteplici iniziative centrali, hanno impattato in maniera devastante sulle economie nazionali, sempre più interconnesse ed agganciate ad una moneta artificialmente troppo forte. L'euro ha impedito soprattutto ai paesi più arretrati di esportare, di mantenere le proprie posizioni, di poter migliorare in tempi ragionevoli, la propria posizione dentro l'unione. E qualcuno mi spieghi, poi, perchè le bolle immobiliari si sono create TUTTE, proprio in questi paesi, dove servivano investimenti pubblici, e non un orgia di mutui agevolati dal Santissimo euro !!!
L'austerity, altro inglesismo che abbiamo dovuto ingoiare nei mesi, ha prodotto MILIONI di disoccupati, ed un progressivo e costante IMPOVERIMENTO di altrettanti milioni di europei.
A ogni accellerazione della unione, le singole economie nazionali, hanno visto degenerare il quadro generale, gli spread, il costo dei debiti...
Aiuti alle banche, in cambio di manovre lacrime e sangue per il popolo; e questi, gli danno il Nobel per la pace ?!?
Il ruolo della UE, non già come unione giuridica, ma in quanto vicinanza di Stati sovrani, fu sicuramente determinante nel ricostruire il continente, nell'immediato dopoguerra. 
Il ruolo delle nostre grandi nazioni, vicine ed unite, fu sicuramente CRUCIALE, nella stabilizzazione del dopo-muro di Berlino. 
Ma vedete, questi sono meriti antichi, che rimandano ad una Unione, che, di fatto, NON ESISTE PIU' !!! Non c'era l'uero, quando l'Europa dei popoli muoveva i primi passi !!!
E non commento i giudizi dei NON ELETTI dai popoli, a commentare questa scelta di gente lontana miliardi di anni luce dai popoli stessi !!!
Quanto alla riconciliazione, io pongo seri dubbi, sul fatto che, questa importante e vitale funzione sia attualmente esercitata, dalla unione europea.
Sono in forte crescita, in TUTTI I PAESI DELLA UNIONE, fortissimi sentimenti antieuropeisti ed antitedeschi; inutile girarci intorno. 
L'unione europea, voleva renderci tutti tedeschi, ed ha quindi tentato, in molti comparti cruciali delle economie nazionali, di dettare serrate scalette di interventi, senza valutarne attentamente gli effetti, i costi, le reazioni...
Siamo TUTTI più poveri, disperati ed impauriti; da mesi, sentiamo notizie, che rendono questo Nobel, solo una specie di mezza toppa, nel disastro imminente.
I paesi più ricchi, già storicamente allineati a quelle direttive di cui sopra, i ricchi paesi nordici, sono già da mesi pronti, al disastro, mentre il sud affoga sotto i colpi del mercato. 
Si preparano al peggio, e lo sai solo da trafiletti che ti devi andare a cercare con la lente...
L'unione europea, come la Repubblica di Weimar, ha messo a dimora tutti i semi, della discordia, dell'odio, e della povertà dilagante. E la povertà, e la paura, da sempre, sono il miglior carburante per la guerra !!!
Questo premio, è una offesa ai cittadini che vivono nelle nazioni dove circola l'euro; a questi, ed a questi soltanto, andava dedicato il nobel per la pace, perchè è sulle loro sempre più fiaccate spalle, che poggia la pace precaria che viviamo... Se non c'è già guerra ovunque, ma solo poche facce spaccate dai manganelli, è solo perchè i nostri popoli hanno memoria, e sanno che ancora si può evitare, si DEVE evitare !!! Ma per quanto ancora si potrà farlo ?!
Grandi stati liberi, ricchi e sovrani, erano l'Italia, la Spagna, la Grecia, l'Irlanda ed il Portogallo; ma anche liberi erano la Romania, l'Ungheria e tutti i paesi, che stanno sentendo il fiato sul collo dall'asse FMI / UE. Peasi che, pur non avendo l'euro, hanno cominciato a subire le azioni, di queste entità sovranazionali potenti, violente, cieche.
Signori, temo che i cittadini di questo continente, siano piombati in un nuovo medioevo; i Signori, di lassù, vivono in un mondo tutto loro, dove i prestiti si danno solo alle banche, i crediti solo a chi strozza i popoli, la fiducia, solo a chi ha i conticini in ordine ed i riconoscimenti, vanno a chi si SPERA POSSA SVENTARE LA GUERRA.
Per questo, hanno assegnato il Nobel, a quella pletora di burocratica e servi delle banche, che comandano senza deleghe dirette del POPOLO...
L'Ue è un progetto unico che sostituisce la guerra con la pace, l'odio con la solidarietà
Detto tutto ciò, questa battuta qui sopra, mi risulta falsa e, a questo punto, anche offensiva, come la visita di frau Merkel ad Atene, in giacchetta verde, anzi, di più...
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...